Autore Daphne Rossetti :: 8 Gennaio 2015

Alcuni consigli per ritrovare la fiducia in se stessi quando non vi piacete come donne e pensate anche di non potere piacere a nessuno.

Guardarsi allo specchio e non piacersi

Categoria: 

Vi alzate la mattina, vi guardate allo specchio e... vorreste romperlo! Guardate la vostra immagine riflessa e non vi piacete proprio: come ritrovare fiducia in se stessi?

Sì, ci sono momenti in cui davvero la mente e il corpo non vanno d’accordo. Vorreste essere diverse, ogni cosa che notate non va bene, dal brufolino spuntato in un angolo del viso ai rotolini sui fianchi, al seno troppo grosso o troppo piccolo, alle mani non perfettamente curate... Insomma: non vi accettate e pensate di non potere piacere proprio a nessuno.

Se la cosa accade regolarmente, ogni giorno e sempre, allora forse siete sull’orlo della depressione. In questo caso occorre rapidamente ritrovare fiducia in voi stesse e recuperare quel sano benessere psicofisico che serve a dare una qualità di vita migliore. Tanti i modi: dallo yoga alla palestra, per arrivare, se necessario, anche a fissare qualche incontro con uno psicologo.

Ma se invece normalmente vi apprezzate ma di tanto in tanto avete un tracollo, allora ecco qualche suggerimento su come affrontare il problema quando sorge.

1) Innanzi tutto, sforzatevi di pensare che gli altri non vi percepiscono solo in base alla vostra estetica. Chi lo fa, di solito, è un superficiale e decisamente stupido. Insomma, è quel tipo di persona che, alla resa dei conti, non vi piace affatto e non può garantirvi un rapporto davvero soddisfacente! Quindi perché dovreste curarvi del suo giudizio? Se allo specchio scoprite di avere le occhiaie e pensate che alla persona con cui uscirete stasera potreste non piacere, allora forse non è proprio la persona giusta. Una persona, una donna, è molto di più di un viso un po’ stanco e se lui non lo capisce... vada al diavolo!

2) Poi dovete essere serene nel rapporto con il vostro corpo: piuttosto che lasciarvi andare, mangiando qualsiasi porcheria che trovate intorno o lasciando che il grasso si accumuli senza andarlo a bruciare in palestra, avviate uno stile di vita sano e dinamico, che vi permette di aumentare la vostra autostima. Se sapete di avere fatto tutto per il meglio, allora non c’è motivo di credere che gli altri non lo apprezzeranno.

3) Un’altra regola fondamentale è non nascondere a voi stesse i vostri difetti. Se avete il seno piatto o i polpacci troppo grossi, inutile fare finta che siano perfetti, magari indossando gonne a mezza gamba o pretendendo di ostentare un décolleté che non esiste. Accettatevi come siete e puntate piuttosto a mettere bene in risalto i vostri punti di forza. Chi per esempio ha dei piedi tozzi eviti di indossare i sandali, chi ha le gambe un po’ storte lasci perdere la minigonna. L’obiettivo non è indossare un particolare capo alla moda, ma di scegliere proprio quel capo che vi fa apparire al meglio.

4) Infine, non dovete avere paura di parlare delle vostre insicurezze. Non per cercare conforto, ma semplicemente per scoprire che nessuno è perfetto, ciononostante può essere comunque accettato com’è. Se dopo essere state dal parrucchiere dite al vostro uomo che credete di avere i capelli da strega e lui vi risponde: “Ma io non vedo niente di strano!”, non partite subito per la tangente pensando che non si accorga di voi e di quello che fate per apparire bella. Forse il fatto è che in realtà voi siete bella ai suoi occhi indipendentemente dagli errori del parrucchiere e dal taglio dei vostri capelli.

Facebook Comments Box