Autore Laura Ruggeri :: 23 Aprile 2015

La cellulite è il nemico numero uno di ogni donna, soprattutto d’estate. Vediamo insieme le tecniche di massaggio anticellulite, utili per sconfiggerla.

Il massaggio anticellulite: le tecniche e gli effetti benefici

Categoria: 

La cellulite è un inestetismo che interessa la pelle, in particolare l’ipoderma, tessuto che si trova sotto il derma della cute. Il microcircolo, ossia quell’insieme di capillari in cui circola il sangue, è degenerato, portando a un accumulo di grasso, responsabile dell’antiestetico effetto a buccia d’arancia. Uno dei più classici rimedi a questo problema è il massaggio. Questo ha l’effetto di migliorare la circolazione locale e l’ossigenazione dei tessuti. Prima di approcciarvi ai rimedi anticellulite, consultate il vostro medico curante, per una vista accurata per verificare le vostre condizioni di salute e darvi il via libera.

Vediamo insieme alcuni tipi di massaggi

Massaggio linfodrenante
L’obiettivo principale di questo trattamento è quello di stimolare il microcircolo per ridurre il ristagno di liquidi e “sgonfiare” la parte trattata. Può essere praticato in autonomia, tra le mura della vostra casa. Basta, infatti, munirsi di una crema idratante o di un olio profumato, per concedervi una pausa solo per voi stesse. Molto importante è procedere seguendo il ritorno venoso verso il cuore: così, per le gambe, iniziate col massaggiare la pianta del piede per poi risalire attraverso il polpaccio e poi la coscia, verso l’inguine. Per le braccia, partite dai palmi delle mani, fino ad raggiungere l’ascella.

Massaggio a infrarossi
Per effettuare questa tecnica è necessario rivolgersi a un centro specializzato per il trattamento degli inestetismi cutanei. Infatti, è necessario l’utilizzo di un macchinario laser che riscalda i tessuti, permettendo lo “scioglimento” degli accumuli localizzati di grasso. Tale procedura va ripetuta in diverse sedute, prima di dare segno di risoluzione della cellulite.

Pressoterapia
Si tratta di un massaggio effettuato da una macchina provvista di cuscinetti, che si gonfiano e sgonfiano per riattivare la circolazione sanguigna e linfatica, nella zona trattata. È utile per trattare cellulite, ritenzione idrica e accumuli localizzati di grasso. Tonifica i tessuti, ma è sconsigliata in caso di trombosi, vene varicose e gravidanza  

Qualunque sia la tecnica di massaggio cui deciderete di affidarvi, ricordate che i suoi effetti benefici saranno maggiori se seguirete uno stile di vita sano, con un’alimentazione equilibrata e una costante attività sportiva.

Facebook Comments Box