Autore Sara Fabbri :: 19 Maggio 2015

Non è facile capire cosa vogliano gli uomini dalle donne... se una persona alpha, una leader, o una beta, più accomodante. Scopriamolo assieme...

Che donne piacciono davvero agli uomini?

Grado di difficoltà: 

2.01

Sapere con certezza che donne piacciono agli uomini non è possibile purtroppo, la preferenza di donne alpha o beta dipende soprattutto dal tipo di uomo. Inoltre, è riduttivo ridurre voi stesse e gli uomini a delle etichette.

Ciò di cui potete essere certe è che per stare conquistare un uomo dovrete capire cosa vuole e cosa potete dargli, ma se le due cose non coincidono non dovete cambiare per adattarvi ai suoi desideri andando contro la vostra natura.

Posto ciò, certamente si possono individuare delle tendenze piuttosto diffuse verso l'una o l'altra tipologia di donna: le forti, decise e volitive alfa da una parte e le pazienti, instancabili e concilianti beta.

Certamente, nessuno desidera una compagna lamentosa ed eternamente indecisa, perfino gli uomini più dispotici lasciano decidere alla donna che amano cosa ordinare al ristorante o quale vestito comprare; allo stesso modo un conto è essere sensibili e fragili, ben altro è essere perennemente preda dell'apatia perché il vostro pessimismo cosmico non vi fa apprezzare ciò che avete di bello.

Perciò, se siete tendenzialmente beta, tenete presente che molti uomini vi apprezzeranno di più se saprete arginare i lati negativi del vostro carattere che spesso sono legati a un'eccessiva inclinazione all'essere subalterne e insoddisfatte. Ricordate che essere beta non significa in nessun modo essere inferiori, ma solamente non essere leader pur rimanendo un importante sostegno e aiuto per chi lo è.

Dall'altra parte ci sono, invece, donne alfa che eccedono fino ad arrivare quasi a dare ordini e a diventare un po' indifferenti, tradendo prepotentemente le aspettative dei loro partner perché qualunque uomo desidera sentirsi padrone di se stesso ed essere accudito e coccolato dalla donna che ha accanto.

Anche in questo caso serve dell'autocritica: se volete un partner dovete trattarlo come tale, non come un altro dei vostri collaboratori, è anche giusto e doveroso che troviate del tempo per lui e per la coppia, momenti da dedicare alla tenerezza e all'affetto reciproco. Farà bene anche a voi.

Facebook Comments Box