Autore Sara Fabbri :: 21 Aprile 2015

Quando un ex si fa risentire, ecco che affiorano ricordi contrastanti che a volte tendono a confondervi non poco le idee.

Cosa fare quando l'ex si fa risentire

Grado di difficoltà: 

3

Gli ex a volte ritornano e proprio come un film dell'orrore vorreste vedere come va a finire, ma può mancarvi il coraggio, anche perché fin dai titoli di testa vi rendete conto che probabilmente non ne vale la pena. In realtà, al di là delle generalizzazioni, ogni caso è a sé stante e bisogna valutare i motivi della separazione, il tempo trascorso, il modo in cui l'altro riprende contatto con voi e le probabilità di riuscita.

Se l'ex si fa risentire, i precedenti sono tutti aspetti da tenere bene a mente perché un conto è che torni nel giro di pochi giorni per scusarsi dopo una brutta lite al culmine della quale vi eravate mandati a quel paese in un momento d'ira, e lui torna con la volontà di chiarire l'accaduto e andare avanti in modo costruttivo. Ecco, ci sono coppie che fanno questo una volta al mese, non si possono nemmeno considerare ex perché di solito entrambi sanno che tutto si aggiusterà, però certamente lasciarsi a ogni discussione non è un comportamento maturo né salutare per il rapporto, dal momento che crea instabilità e dimostra incapacità di comunicare. Bisogna lavorarci su.

Un caso ben diverso è quello in cui il vostro ex si fa risentire dopo mesi, anche anni che vi eravate lasciati, magari sostenendo di non avere mai smesso di pensare a voi, dicendo che ora sareste in grado di gestire meglio la relazione, che non aveva funzionato solo perché era il momento sbagliato o perché eravate troppo giovani, affermando che siete fatti l'uno per l'altra... eccetera, eccetera... Vi suona familiare?

È successo a tutti almeno una volta, ma conoscete qualcuno che abbia davvero tratto vantaggio dalla minestra riscaldata? Pochi, pochissimi.

Purtroppo tendono a riaffiorare i vecchi problemi, il rapporto è doppiamente complicato perché è come doverne reggere due in contemporanea, quello nuovo e quello vecchio "Ecco, stai facendo come quella volta tre anni fa quando..."; inoltre, mediamente si hanno aspettative più alte perché si vuole dimostrare a se stessi e al mondo di avere fatto la scelta giusta; mondo che, sappiatelo, non approverà. Non appena direte ad amici e parenti "Sono tornata/o con Mario/Margherita" fioccheranno ammonimenti e ricordi "Ma come?! Dicevi sempre che era insopportabile!"

Perciò se l'ex si fa risentire parlatene bene insieme, cercate di capire se volete davvero riprovarci o se è solo nostalgia del passato; provate a rendervi conto se il suo è amore o solo incapacità di accettare la fine e paura andare avanti; ripassate mentalmente le ragioni per cui vi eravate lasciati: completa incompatibilità di carattere o cause esterne alla relazione? Insomma, valutate molto bene tutti i pro e i contro, tenendo a mente che sarà sempre un legame più difficile da gestire, soprattutto all'inizio. Ciò non toglie che possa valerne la pena e che stare insieme possa rivelarsi la scelta giusta.  

Facebook Comments Box