Autore Sara Fabbri :: 23 Aprile 2015

Per essere delle vere seduttrici bisogna necessariamente affinare le proprie tecniche di comunicazione e osservazione, in modo da non farsi trovare impreparate.

Le regole fondamentali della seduzione femminile

Grado di difficoltà: 

3

La seduzione femminile purtroppo non ha delle regole pronte e infallibili da applicare tutte le volte che si vuole approcciare e conquistare un uomo, se così fosse sarebbero già state scoperte e diffuse da tempo e tutte sarebbero implacabili ammaliatrici.

Non si può essere davvero sicure di ottenere il risultato sperato, ma in corso d'opera ci si può rendere conto di come sta andando e aggiustare il tiro. Ciò che si deve davvero interiorizzare per ottimizzare le proprie possibilità di conquista è l'unicità della propria personalità, la capacità di adattarsi, l'importanza della pratica.

La regola numero uno in ogni aspetto della vita è sempre essere se stesse, innanzitutto perché rimanendo fedeli alle proprie caratteristiche, ai propri valori e desideri difficilmente si finirà con l'avere rimorsi; in secondo luogo perché essere se stessi significa anche conoscersi e avere le idee chiare su ciò che si vuole.

Inoltre, valorizzare e fidarsi della propria individualità riduce il pericolo di gaffe che sono sempre in agguato, se si finge di essere ciò che non si è. Per di più indossare una maschera è molto stancante, soprattutto se lo si deve fare per molto tempo: che succede se la vostra maschera ammalia un uomo al punto di frequentarlo per mesi? Infine, essere apprezzate e stimate veramente è molto più appagante e rassicurante.

Il secondo passo da compiere è capire chi sia ha di fronte e il contesto in cui ci si trova. Un timido viene approcciato e sedotto in modo diverso da un estroverso e le tecniche di seduzione utili in discoteca difficilmente funzionano anche in libreria.

Essere in grado di inquadrare velocemente l'altro è un gran vantaggio perché impedisce di perdere tempo con chi non è interessato, inadatto a voi o semplicemente già impegnato. Lo stesso vale per le circostanze dell'incontro, se tenute presenti possono rivelarsi un valido strumento di conquista, offrono spunti di conversazione; possono essere palcoscenici per farsi notare; rivelano sempre qualcosa sulle persone, si può capire molto dal modo in cui una persona si rivolge a un cameriere o da come si muove in discoteca. Naturalmente, per fare tutto ciò bisogna avere un'ottima capacità di osservazione.

Per concludere, tutto vi riuscirà meglio se non vi farete prendere dall'ansia e sarete spigliate. Vale anche per le timide: non dovete sforzarvi di essere ciò che non siete, ma è una buona abitudine lavorare su voi stesse.

Gran parte della seduzione si basa sull'abilità di comunicare, esercitate quindi questa capacità ogni volta che potete affinché diventi naturale per voi attaccare bottone con sconosciuti, trovare argomenti di conversazione ed essere a vostro agio conoscendo persone nuove.

Un consiglio fondamentale e complessivo è di non prendersela se il tentativo di seduzione non va a buon fine e continuare a provare con fiducia così affinerete la vostra abilità e troverete sicuramente chi fa per voi. Il mondo è pieno di uomini e anche se a uno non piacete, un altro vi troverà irresistibili.

Facebook Comments Box