Autore Sara Fabbri :: 23 Dicembre 2014

Conquistare un uomo con le parole non è cosa semplice, e ancor meno semplice è conoscere gli argomenti da prendere e quelli da evitare.

Come si conquista un uomo con le parole?

Grado di difficoltà: 

2.01

Sia che si tratti di approfondire la conoscenza di qualcuno che vi piace, sia che voi vogliate mantenere vivo un rapporto già esistente, è importante che sappiate come parlare a un uomo.

Sconosciuti appetitosi o fidanzati amorevoli, ciò che vale per tutti è l'atteggiamento, il modo in cui vi ponete nei loro confronti. Inoltre, tenete presente che ci sono delle regole generali di comunicazione (che trovate qui), rivolte agli uomini, che non devono essere sottovalutate.

Quindi coraggio, niente ansie e paure; continuate a leggere e scoprite come rivolgervi a qualcuno che avete deciso di conquistare.

1) Vale più che mai la regola del sorriso. State parlando con un tipo che vi piace, quindi dovrebbero spontaneamente brillarvi gli occhi di felicità, inoltre, è segno di affabilità e buonumore, il che implica che è categorico evitare argomenti tristi e lamentele.

2) Siate ritrose ed eleganti, perché, così come ogni donna, in fondo al suo cuore si sente sempre un po' principessa e cerca il principe azzurro, allo stesso modo gli uomini si credono prodi cavalieri e amano la donzella aggraziata e riservata che li saluta sventolando il fazzoletto di seta con le iniziali ricamate. Attenzione ciò non significa essere melense e civette, ma discrete e garbate.

3) Chiedete il suo aiuto, più o meno per gli stessi motivi di cui sopra. Ora, è difficile avere a disposizione una torre e un drago, ma potete farvi scortare alla macchina a fine serata, oppure farvi aprire il classico barattolo... meno male che c'è lui... agli uomini piace sentirsi indispensabili. Perciò, particolarmente all'inizio, è consigliabile non farsi scappare frasi un tantino troppo "femministe" come: "Non ho bisogno di un uomo, io so cavarmela perfettamente da sola, io."

4) Siate misteriose e intriganti. Semplicemente non raccontate tutto di voi nel giro di dieci minuti, siate reticenti soprattutto riguardo argomenti delicati come ex, storie finite male ed esperienze sessuali, se sarà il caso ne parlerete in futuro. E poi non fa mai male stuzzicarlo, buttando lì una o due frasi come: "Eh, sì, Ibiza fa proprio fare follie".

5) Non date niente per scontato: né le sue premure, come pagare i conti o regalare un fiore, né le sue idee. Mostrate sempre di apprezzare i suoi gesti, ringraziandolo, anche solo con un sorriso caloroso, altrimenti potrebbe pensare che i suoi sforzi passino inosservati e smettere di corteggiarvi, o addirittura ritenervi delle ingrate; evitate di esordire con giudizi categorici o troppo duri come: "Odio davvero chi va a caccia, trovo sia da barbari!" non si sa mai, magari lui ci andava con suo padre.

6) Cercate il contatto fisico: mentre parlate, sfiorategli distrattamente il braccio o la spalla, gli farete capire che vi piace.

7) Ultimo, ma non meno importante: dite la verità, perché se doveste diventare più intimi, lui finirebbe per scoprire le vostre bugie, il che potrebbe infastidirlo, allontanarlo. Iniziare un rapporto con delle bugie è sempre una pessima idea, perciò non mentite, non vi renderà più affascinanti, se gli piacete deve essere per ciò che siete davvero.

Poi, certo, tutto dipende dal contesto. Siete in palestra? Al pub abituale? Al club di modellismo? Per ogni situazione ci sono modi diversi di cominciare e portare avanti una conversazione. 

Facebook Comments Box