Autore Sara Fabbri :: 16 Marzo 2015

Applicando l'arte del bacio riuscirete ben presto a conquistare gli uomini tanto desiderati, visto che essa apre le danze alla passione.

L'arte del bacio

Grado di difficoltà: 

1.02

La prima vera prova dell’interesse reciproco è il momento in cui si arriva al bacio, e quando si ha un rapporto duraturo con qualcuno continua a essere la continua conferma dell’affetto che vi lega. Certo, dai baci si possono anche capire tante cose dell’altro: un bacio sfuggente e distratto significa probabilmente che il trasporto nei vostri confronti non è poi così profondo o che sta diminuendo, ma può anche dirvi che tipo di amante avete di fronte: appassionato? delicato? ansioso? Cosicché potrete affrontare con più consapevolezza le fasi successive dell’intimità.

Perciò è un’ottima idea imparare al meglio i modi e le tecniche principali, ma solo dopo esservi prese cura delle vostre labbra.

Bacio a farfalla: si tratta di sfiorare le labbra in modo molto delicato e un po’ sfuggente; in genere è un primo passo verso tipologie più appassionate, ma si può combinare a queste ultime per creare un dinamismo nel contatto, evitando di essere scontati. Il consiglio in più è di usare anche la parte interna delle labbra, che è più calda e più morbida rispetto all’esterno, per sfiorare il partner, magari non solo la sua bocca, ma anche la mascella, il collo, il lobo dell’orecchio, insomma, qualunque parte del suo corpo a seconda del livello di intimità cui siete giunti.

Bacio laterale: è quello in cui le teste si inclinano lateralmente per lasciare che le bocche si incastrino, permettendo alle lingue di avere spazio di movimento; in genere, in questo modo la lingua penetra piuttosto profondamente nella bocca dell’altro, ma evitate sempre di cacciarla rigidamente in gola alla persona che state baciando, mantenetela morbida e muovetela con garbo; di tanto in tanto è concessa anche un’azione più decisa, ma solo per brevi momenti. Anche in questo caso è consigliabile alternare questa tecnica ad altre per non annoiare l’altro.

Bacio alla francese: probabilmente il più famoso tra quelli con la lingua, coinvolge anche le labbra e i denti, perciò è un pochino più complesso di altri, ma la passione vi guiderà istintivamente verso un’ottima esecuzione. È comunque sempre utile avere qualche nozione teorica su come funziona. In questo genere di bacio le lingue si intrecciano e si carezzano sia dentro sia fuori dalla bocca e il movimento passa dalla lingua alle labbra, coinvolgendo anche i denti che possono brevemente stringere o sfiorare labbra e lingua, passando da dentro a fuori e viceversa. Si tratta di uno dei modi più vari per baciare qualcuno, ma anche questo può essere intercalato da baci più decisi, come quello laterale o più delicati, come quello a farfalla.

Qualunque sia il vostro preferito, tenete presenti tre regole fondamentali per evitare imbarazzo:

1. Fate in modo di avere sempre labbra morbide e lisce: tenete a portata di mano un balsamo per labbra e periodicamente prendetevene cura in modo adeguato;

2. Mantenete il vostro alito fresco: se sapete di avere un appuntamento galante lavatevi i denti con cura prima di uscire avendo cura di usare anche il colluttorio e il filo interdentale; se nel corso della serata mangerete, berrete o fumerete, cercate dopo ognuna di queste attività di sciacquare la bocca, anche solo con acqua, eliminando residui di cibo e possibili odori spiacevoli. Un ottimo stratagemma potrebbe essere quello di avere sempre con voi un pochino di bicarbonato da aggiungere all’acqua con cui fate gli sciacqui;

3. Infine, evitate di dare baci troppo bagnati, perciò di tanto in tanto fermatevi per deglutire. 

Facebook Comments Box