Autore Sara Fabbri :: 16 Dicembre 2014

Le vostre storie con gli ex partner sono un argomento difficile di cui parlare, sopratutto se esagerate coi dettagli

Quando è meglio non parlare dell'ex...

Grado di difficoltà: 

1.02

Gli ex partner sono sempre un tasto delicato da toccare, ma parlare di loro a tempo debito e in modo adeguato può anche essere salutare per un rapporto.

Quando non parlarne

Al primo appuntamento è decisamente un argomento da evitare, perché potreste dare l'impressione di pensare ancora a lui: rivangare rancori e ferite appesantirebbe la conversazione e potrebbe farvi passare per un guazzabuglio di difficoltà e acrimonie, davanti al quale ben pochi deciderebbero di restare, i più fingerebbero un improvviso mal di pancia e cancellerebbero il vostro numero senza pensarci due volte.

Mai fare confronti del tipo: "Gualtiero mi portava fuori città ogni week-end! Perché tu non lo fai mai?!" o peggio. Innanzitutto, non è educato fare paragoni, in secondo luogo rischiate di ferirlo e minare la sua autostima; infine, se il vostro uomo è un po' fumantino, la lite è acquattata dietro ogni parola in frasi del genere, pronta ad assaltarvi in men che non si dica, lasciandovi profonde cicatrici, perché voi avrete avuto torto, torto, torto.

Evitate di rispolverare malinconicamente i bei momenti passati con l'altro, finireste per scatenare rivalità retroattive, ansie da prestazione e aspettative che il vostro atteggiamento cambi. Potreste indebolire la sua fiducia in se stesso e verso di voi. Ne vale la pena?

Se vi viene chiesto di non farlo, se vi dice di smetterla, perché pensare che ci sono stati altri prima di lui lo infastidisce, o per qualsiasi altro motivo, voi smettetela. Non vale la pena di perdere un uomo che vi interessa solo per qualche ricordo pieno di ragnatele.

Quando parlarne

Se dopo un po' che vi frequentate non riuscite a fidarti di lui, o a lasciarvi andare, o ad ammettere i vostri sentimenti per paura che una brutta esperienza passata si ripeta, è giusto che lui sappia qual è il trauma che vi blocca, in modo da non fraintendere le vostre esitazioni, scambiandole per disinteresse; inoltre, conoscendo il vostro cruccio, potrà rassicurarvi e aiutarvi a superarlo.

È bene parlarne anche quando l'ex è solo il corollario di un'esperienza che volete raccontare al vostro uomo, affinché lui vi conosca meglio: "Sai, Onofrio faceva rafting e una volta mi ha convinto a provare. Io non volevo, avevo paura, ma poi è stato bello. Sarà durato una ventina di minuti, ero terrorizzata ed eccitatissima, ma alla fine è stato appagante poter dire di avercela fatta; ora so di poter superare i miei limiti".

Un ultimo consiglio: se vi rendete conto di non riuscire a smettere di parlare del vostro ex, forse è il caso che vi chiediate perché continuate a pensare a lui.

Facebook Comments Box