Autore Daphne Rossetti :: 7 Gennaio 2015

Cameron Diaz ha sposato Benji Madden a 42 anni. Perché solo ora ha accettato l'idea del matrimonio? Quali esperienze ha avuto prima?

Cameron Diaz e Benji Madden

Cameron Diaz si è sposata. Finalmente, visto che la fatidica decisione è arrivata a 42 anni. Il fortunato che è riuscita a portarla all’altare è Benji Madden, un personaggio poco noto in Italia ma abbastanza conosciuto negli Stati Uniti. Benji infatti è il chitarrista e la seconda voce dei Good Charlotte, band che complessivamente ha venduto più di dieci milioni di dischi con cinque album realizzati.

Cameron ha iniziato a frequentare Benji assiduamente solo da maggio 2014 e quindi si può parlare di un vero e proprio matrimonio fulmineo: appena otto mesi dopo la coppia ha scelto di infilare l’anello al dito. Quasi un miracolo per una star che in tutta la sua vita ha sempre dichiarato di essere poco interessata a diventare la moglie di qualcuno. Una donna indipendente, votata innanzi tutto alla sua carriera di attrice e diva e poco sensibile alle lusinghe delle relazioni stabili e definitive.

Ancora a maggio del 2014 Cameron ha dichiarato a InStyle che le donne non dovrebbero mai sentirsi psicologicamente pressate a sposarsi: “Moltissime persone cercano di sposarsi solo perché si dice loro di farlo e così si convincono che questo significa conquistare la felicità. La cercano e quindi pensano che non possono che trovarla”. Su se stessa era stata ancora più esplicita appena un anno prima, nel 2013: “Il matrimonio non è un cosa verso cui io mi sento portata. Di certo non lo volevo quando avevo vent’anni o trenta. Non ho bisogno di dare un senso alla mia vita avendo dei bambini. E comunque c’è ancora una possibilità per me di averne, non sono ancora così vecchia”. L’attrice evidentemente – e saggiamente – ha lasciato uno spiraglio aperto, e Benji ha trovato il modo di arrivare al suo cuore.

Cosa ha trovato Cameron in Benji di così straordinario da persuaderla che fosse proprio lui l’uomo della sua vita non tocca certamente a noi dirlo. Va notato però che lei fino alle nozze non ha vissuto affatto in astinenza!

La prima relazione seria l’ha avuta a 18 anni con il produttore di video Carlos De La Torre, più vecchio di lei di 9 anni. Durò cinque anni, poi fu la volta di Matt Dillon, con il quale la storia andò avanti per due anni. Nel 1999 Cameron si legò a Edward Norton, ma fu una relazione molto breve, e a prendere il suo posto fu Jared Leto. Un rapporto che durò quattro anni, molto forte e tale da mantenere vivo il sospetto che potessero finalmente sposarsi. Ma non accadde, così nel 2003 la Diaz si trovò di nuovo single, ma solo per poco, perché subito dopo la separazione da Leto iniziò una relazione con Justin Timberlake, più giovane di lei di otto anni. Anche questa storia non era destinata a durare, così nel 2007, dopo quattro anni, i due si sono detti addio. Cameron non tardò a consolarsi e stavolta al suo fianco si mise Kelly Slater, un surfer professionista incontrato alle Hawaii, benché lo stesso Slater non abbia mai confermato che si sia trattato di una storia romantica. La storia importante successiva fu con il modello Paul Sculfor, che si era appena separato da Jennifer Aniston. La relazione durò 16 mesi, poi Cameron iniziò a frequentare il giocatore di baseball Alex Rodriguez, per un anno e mezzo, ossia fino al 2011. Da allora al 2014, quando Cameron ha conosciuto Benji Madden, non si ricordano storie rilevanti.

Argutamente, l’attrice ha fornito una spiegazione sul motivo per cui pur avendo frequentato così tanti uomini non ha mai pensato davvero di avere trovato quello giusto: “Si commette lo stesso errore molte volte finché non si impara la lezione. Noi ragazze spesso finiamo per scegliere la stessa persona ripetutamente. In apparenza sembrano persone diverse, ma alla resa dei conti sono sempre la stessa persona. Tutto dipende solo da noi e dalle nostre scelte”.

Sulla base di questa riflessione si può pensare che finalmente la Diaz abbia capito che doveva iniziare a cercare qualcuno con caratteristiche differenti dai suoi precedenti partner. Uno come Benji, insomma.

A ben vedere, però, probabilmente l’avere raggiunto un’età ormai matura, con l’orologio biologico che segna l’avvicinarsi rapido della menopausa, ha portato l’attrice a mutare il suo modo di pensare le relazioni. In realtà è un processo normale: quando si capisce di non avere più tempo a disposizione per una nuova opportunità, quella dell’ultimo momento sembra essere davvero quella giusta. Probabilmente non lo è davvero, ma cambia il modo di percepirla.

Una storia avviata a vent’anni quasi sempre è vissuta con un’immensa passione, ma con il calore di un fuoco di paglia. Appena insorgono i primi problemi si chiude perché si pensa che si può trovare sicuramente di meglio. Quando si arriva ai 40 anni, questa prospettiva si chiude, o almeno una donna quasi sempre pensa che le sue opportunità di trovare un altro uomo che possa piacerle davvero si riducono. Questo non accade nella realtà, è soprattutto una condizione psichica. La donna, appena arrivano gli “anta”, sente il mondo che le si chiude intorno e uno dei modi di reagire è scegliere di mettersi accanto un uomo che possa sostenerla e rassicurarla. Vale per tutte (o quasi) le donne, e non basta essere una star per non subire questo effetto psicologico.

In questo senso forse Benji non è davvero diverso da tutti gli altri uomini conosciuti dalla Diaz, ma sicuramente è percepito come quello che stava cercando. Questo ovviamente non garantisce in alcun modo che il rapporto tra loro durerà molto a lungo. Semplicemente però spiega bene come mai proprio adesso e a quest’età la star abbia deciso di dire il tanto rinviato sì.

Cameron Diaz e Benji Madden Cameron Diaz e Benji Madden Cameron Diaz e Benji Madden Cameron Diaz e Benji Madden

Facebook Comments Box