Autore Sara Fabbri :: 7 Febbraio 2015

Dopo essere state lasciate, riprendere in mano la vostra vita è cosa difficile e soprattutto sofferta, anche se gli spiragli di felicità ci sono ancora.

Cosa fare quando vi lascia

La fine di una storia è sempre un trauma, soprattutto se la decisione di chiudere non è vostra, ma vi tocca subirla. Superare una rottura non è cosa facile, soprattutto se non viene fatto nel modo giusto.

1. Concedetevi qualche tempo di lutto emotivo
Sfogatevi, isolatevi da tutto e da tutti, crogiolatevi nel dolore, nella nostalgia e nell'autocommiserazione. Per un week-end, non di più, poi riprendete in mano la vostra vita e andate avanti.

2. Non commettete errori banali come richiamarlo, cercare delle spiegazioni o pregarlo di ripensarci
Vi ha lasciato, non vi vuole o non è abbastanza equilibrato da tenervi accanto, perciò dimenticatelo. Anche perché chiamarlo piagnucolando "Perché?... stavamo così bene assieme... Perché?... torna con me..." è decisamente patetico, mantenete la vostra dignità e accettate la sua scelta.

3. Cercate di non vedere tutto nero
La relazione è finita, ma lo studio o il lavoro, le amicizie, le vostre passioni fanno ancora parte di voi e potete continuare a goderne, anzi, avrete anche più tempo per coltivarle.

4. Distraetevi il più possibile
Rimuginare sul passato non serve a niente, non spiate i suoi profili sui social network, non parlate continuamente di lui, né bene né male (sa un po' della volpe e l'uva), non riguardate le vecchie foto, mettetele insieme ai suoi regali in una scatola e imboscatela sull'armadio, bene in fondo, vicino al vestito della prima comunione; idem per le fotografie e qualunque altra cosa abbiate su qualunque supporto digitale: trasferite tutto in una chiavetta o in un dvd e buttatelo nello scatolone di prima.

5. Tagliate i ponti, almeno per un po'
Va bene, è una persona importante e non volete eliminarlo per sempre dalla vostra vita, ma lasciate passare del tempo, tutto quello che vi serve perché i vostri sentimenti si spengano e l'amicizia che cercate di costruire sia davvero tale e non un disperato tentativo di tenerlo legato a voi.

6. Siate sincere con voi stesse e con gli altri
Probabilmente lo amate ancora, fingere il contrario non vi farà soffrire meno e nella sofferenza non c'è nulla di sbagliato, perciò non dissimulatela.

7. Mantenete la lucidità
Dopo lo sclero iniziale, siate consapevoli che non c'è nulla di sbagliato in voi, non sminuitevi; e non convincetevi che è stata la vostra ultima storia d'amore e che non sarete mai più felici, non è così.

8. Siate superiori
Non cercate puerili vendette, come pubblicare post su Facebook per insultarlo o colpevolizzarlo, sedurre il suo migliore amico o rigargli la macchina.

9. Il chiodo scaccia chiodo non funziona
Rischiate di ferire una persona che non vi ha fatto nulla di male, quindi se volete proprio farlo assicuratevi di non usare nessuno che nutra sentimenti profondi nei vostri confronti e non aspettatevi che vi faccia sentire meglio.

10. Dedicatevi a voi stesse
Coltivate nuovi interessi per cui prima non avevate tempo, fatevi belle, divertitevi con gli amici, andate in palestra, se potete fate un viaggio. Insomma coccolatevi, siete libere e piene di possibilità, sfruttatele.

Infine, ricordate semplicemente di fare un passo alla volta; andare avanti è difficile, ma assolutamente possibile, e voi lo sapete.

Facebook Comments Box