Autore Sara Fabbri :: 19 Febbraio 2015

Le fasi successive al tradimento da parte del vostro uomo sono quanto di più doloroso possa esserci in una relazione. Imparate, quindi, a gestirle a dovere.

Il tradimento da parte del partner

Scoprire di essere state tradite è sempre un trauma che porta con sé molte emozioni come la rabbia, la delusione, il dolore. La buona notizia è che è possibile superarlo e andare avanti, in coppia o da sole.

Prima di tutto, il momento culmine, quello in cui avete le prove
I casi sono due: o lo avete scoperto da sole oppure ve lo ha confessato lui. Se il traditore ammette la sua colpa, spiega le sue motivazioni, chiede il vostro perdono, la vostra sofferenza non sarà minore, ma almeno saprete che lui vuole salvare il rapporto e potrete capire il vero motivo del suo allontanamento, perché ricordate che l'infedeltà è un sintomo di qualcosa che non va nella coppia, che si tratti della fine del sentimento o di incomprensioni affettive. Perciò ascoltatelo, confrontatevi con lui, fategli assumere la responsabilità del vostro malessere, ma assumetevi anche la vostra parte di colpa e trovate insieme il modo di sistemare la vostra relazione; fissate delle nuove regole affinché si possa ricominciare daccapo a costruire la fiducia e l'intimità tra voi e abbiate pazienza, ci vorrà del tempo, ma se vi amate funzionerà.

Se invece venite a conoscenza dell'inganno per vie traverse
Affrontatelo il prima possibile, non tenetevi tutto dentro rimuginando per giorni o settimane, vi fareste ancora più male e non vi avvicinereste di un passo alla soluzione del problema. Avete tutto il diritto di sfogarvi, potete piangere, gridare e addirittura insultarlo, in genere non è così che si parla a un uomo, ma nei momenti più gravi anche la diplomazia può essere messa momentaneamente in pausa. Fatelo in privato. Dopo lo sfogo, sarete meglio disposte a un confronto produttivo, spiegategli come vi sentite, e il vostro bisogno di fare una sfuriata; chiedetegli cosa lo abbia spinto a esservi infedele, come si è sentito e come sta adesso. In base alle sue reazioni e alle sue risposte, saprete come comportarvi.

Se manipola la vostra più che legittima esplosione d'ira, trasformandola in una lite e evitando il nocciolo della questione, e anzi, infuriandosi a sua volta e ritorcendo contro di voi ogni vostra parola, come se lui fosse la vittima innocente, probabilmente non c'è molto margine di salvataggio della coppia.

Al contrario, se si dimostrerà quasi sollevato per essere stato scoperto (alcuni fanno in modo di essere smascherati, perché troppo vigliacchi per confessare) e si scuserà e piangerà con voi, allora potrete sperare di salvare il vostro legame. Come già detto, il tradimento è il sintomo di un malessere, curabile con buona volontà, sincerità e impegno.

Facebook Comments Box