Autore Sara Fabbri :: 8 Giugno 2015

L'empatia e la comunicazione sono fondamentali per le relazioni d'amore, soprattutto quando i due partner hanno diversi interessi e modi di pensare.

Come superare una crisi di coppia con l'empatia e la comunicazione

Tutte le coppie hanno dei momenti di crisi più o meno gravi, solo che alcune li superano, altre no. Molto dipende dall'amore che lega i partner e dalla loro volontà di andare avanti, però in alcuni casi tutto questo non basta perché semplicemente il rapporto non funziona più.

Questo accade quando i contrasti e le differenze sono tanto grandi da non potere essere più sopportati da almeno uno dei due. La situazione si fa pesante, la gioia di stare insieme si perde, in certi casi si litiga continuamente con rancori che si accumulano, anche l'intimità spesso ne risente perché non ci si desidera più e non si ha la voglia di riaccenderla. La storia langue ed è evidente.

I primi sintomi si possono cominciare a sentire molto prima del tracollo: se vi capita di rendervi conto che la situazione sta cominciando a peggiorare non ignorate la cosa, agite. Dopo un'attenta riflessione potete decidere che il gioco non vale la candela e chiudere la relazione in modo dignitoso prima che cominci a trascinarsi lentamente, ma inesorabilmente verso una fine dolorosa e avvilente.

D'altro canto potreste, invece, decidere che vale la pena tentare di risolvere le prime avvisaglie per prevenire il fallimento del vostro rapporto. In questo caso, la prima cosa da fare è parlarne con il vostro uomo per appurare se si tratta solo di una vostra sensazione, o anche lui si è accorto che le cose non sono più come prima. Dopodiché, stabilite insieme cosa fare per superare le difficoltà che si sono presentate.

Un buon modo per cominciare è confessarvi tutte le questioni in sospeso e risolverle: "Non te l'ho mai detto per non ferirti, ma ogni volta che andiamo allo stadio io non mi diverto, mi innervosisco e mi fa rabbia vedere che, al contrario tu sei piena di entusiasmo".

Probabilmente dovrete entrambi scendere a compromessi: "A me fa piacere che tu venga allo stadio con me, ma se questo ti fa stare male e finisci per avercela con me, non venire. Lo so che non vuoi che vada da sola, ma io voglio andare. Troverò un modo."

Alla fine, dopo che tutto sarà chiarito, ricominciate daccapo, riscopritevi con romanticherie accantonate da tempo, rivivendo il primo appuntamento, concedendovi qualche sfizio insieme e viziandovi un po' a vicenda. Ritroverete l'entusiasmo dei primi tempi e il vostro amore si rafforzerà.

Facebook Comments Box