Autore Sara Fabbri :: 28 Febbraio 2015

Quando il vostro uomo non vuole fare più sesso, non disperate, poiché i motivi possono essere molteplici e non direttamente riconducibili alla vostra persona.

Niente sesso con lui

Si tende a credere che gli uomini vogliano sempre, continuamente, in ogni momento fare sesso, e che se questo non accade è solo per i “mal di testa” delle donne. In realtà non è necessariamente così, perciò se il vostro uomo si tira indietro quando voi cercate di fare l’amore con lui, non prendetevela e non preoccupatevi eccessivamente, è una cosa normale e più comune di quanto immaginiate.

Innanzitutto, analizzate la situazione
Da quanto tempo non entrate in intimità? Si tratta di un’astinenza solo dalla penetrazione o da qualunque tipo di effusione (baci, carezze, masturbazione)? Affettivamente il rapporto è ancora appagante, cioè continua a essere affettuoso, premuroso, vi coccola, si confida con voi, comunicate bene o è freddo, distante e chiuso in se stesso? Sta affrontando un periodo di stress? Il vostro rapporto è forte e felice o ultimamente litigate spesso? Potrebbe avere un’altra? Generalmente ha problemi a raggiungere l’erezione? Ponetevi tutte queste domande, perché le cause possono essere molteplici e concomitanti e scoprirle vi aiuterà a risolvere la situazione.

Agite
Dopo esservi fatte un’idea più chiara e, possibilmente, obiettiva delle circostanze, potete fare qualcosa per risolvere il problema. Se vi rendete conto che si tratta di un calo del desiderio dovuto all’affaticamento e alla tensione della vita quotidiana, cercate di rompere la routine: se potete prenotate un weekend fuori città, un paio di giorni (e di notti) lontano dalle preoccupazioni di ogni giorno potrebbero aiutarlo a recuperare la passione e le energie necessarie a sfogarla. Nel caso in cui non vi possiate permettere una brevissima vacanza, organizzate a casa un fine settimana di assoluto relax, fategli un massaggio, preparate i suoi piatti preferiti, staccate telefoni, computer e campanelli. Dedicatevi, in sostanza, solo a voi stessi.

Qualora vi rendiate conto che la rinuncia al sesso sia causata da un periodo di liti e incomprensioni che vi hanno allontanati l’uno dall’altra, parlategli con calma e chiarezza, senza aggredirlo e risolvete quei problemi che vi hanno separati e certamente anche la vostra vita sessuale si riprenderà.

A volte gli uomini che hanno difficoltà erettili possono perdere la voglia di trovarsi in intimità con le compagne per paura di fallire. A meno che non si tratti di un disturbo clinicamente molto grave, potete aiutarlo, stimolandolo con qualche gioco erotico che, distraendolo dall’atto sessuale in sé, faciliterà il raggiungimento del vigore.

Affrontatelo
Se i vostri tentativi di risolvere il problema non funzionano, perché non avete colto la vera causa, o perché la situazione è molto grave, con delicatezza ditegli come vi sentite; non colpevolizzatelo, ma spiegategli cosa vorreste da lui e chiedetegli come si sente e perché si è allontanato da voi.

Infine, ultimo, ma non meno importante, non fatevi prendere dal panico: non necessariamente vi ha tradite o non vi ama più o non vi desidera più; mantenete la calma e seguite la “regola delle tre A”: Analizzate, Agite, Affrontatelo.

Facebook Comments Box