Autore Sara Fabbri :: 29 Gennaio 2015

Quando il vostro partner vi manca di rispetto, è il caso che poniate subito dei limiti da non oltrepassare, in modo da fargli capire dove sta sbagliando.

Lui vi manca di rispetto

Il rispetto è il sentimento che porta a riconoscere la personalità, i diritti, il decoro e la dignità degli altri e fa astenere dall'offenderli o maltrattarli. La mancanza di rispetto può manifestarsi in vari modi: dall'ignorare idee e richieste, alle piccole ripicche infantili, alla violenza fisica e psicologica.

Qualche piccola mancanza può essere commessa da tutti, per presunzione, distrazione o titubanza, come ad esempio le varie problematiche che si possono venire a creare dopo una convivenza o un matrimonio, piccoli fastidi giornalieri che se messi tutti assieme possono creare ben presto un clima di intolleranza. Quindi, comunicate il più possibile. In generale, ponete dei limiti, chiarite cosa vi va e cosa no; manifestate i vostri desideri, le vostre preferenze e i vostri fastidi, altrimenti lui avrà difficoltà a venirvi incontro... e la scusa pronta!

La situazione è diversa se la noncuranza arriva al punto di ferire i sentimenti e la sensibilità altrui. Il rapporto di coppia deve essere paritario. Il vostro uomo vi ha scelte, quindi è inaccettabile che cerchi di cambiarvi e farvi adattare alle sue esigenze. Se quando vi ha conosciute lo avete colpito per la varietà dei vostri interessi e per la vostra socievolezza, ora non può pretendere che la vostra vita inizi e finisca con lui, ignorando il resto del mondo. Se non ha tempo o voglia di condividere i vostri interessi o di rispettare i vostri impegni, non può pretendere che siate voi a mollare tutto per assecondarlo. Fate valere la vostra individualità e la vostra indipendenza, prendetevi i vostri spazi e stabilite insieme i piccoli, reciproci adattamenti e compromessi necessari affinché le vostre vite possano fare spazio all'altro senza eccessivi sacrifici da parte di nessuno.

Infine, ci sono casi estremi, ai limiti della legalità. Alcuni uomini, molto deboli (li definiamo uomini beta), tendono a maltrattare le proprie compagne per affermare se stessi. Nei casi meno gravi sono carini e affettuosi in privato e sprezzanti e prepotenti in pubblico, per dimostrare al mondo che hanno il controllo della loro donna. Nei casi più gravi umiliazioni e maltrattamenti sono continui, pubblici e privati e sfociano nella brutalità, con danni emotivi e persino fisici. Se il vostro uomo arriva a tanto, allontanatelo; se necessario, denunciatelo.

A parte i casi peggiori, magari dovuti a disturbi mentali e comportamentali, buona parte di problemi di rispetto sono risolvibili con una buona comunicazione ed esprimendo liberamente sé stesse. Perciò non abbiate paura di farvi valere con garbo e pazienza.

Facebook Comments Box