La donna alpha intimorisce gli uomini?

Sotto certi aspetti, la donna alpha potrebbe intimorire e andarsi a scontrare con alcuni tipi di uomini, soprattutto se sono, come lei, degli alpha.
La donna alpha intimorisce gli uomini

La donna alpha intimorisce gli uomini? La risposta dipende da due fattori: il tipo di uomo con cui si ha a che fare e se lei è davvero una femmina alpha.

Gli uomini sono intimoriti dalle donne forti e indipendenti solo quando queste caratteristiche interferiscono con la loro virilità. La mascolinizzazione della società promossa da un certo femminismo e da molti media ha portato uomini e donne sullo stesso piano, esasperando la competizione tra i sessi.

Per cui, l’uomo alpha finisce per scontrarsi col suo corrispettivo in tacchi a spillo, ritrovandosi in una relazione disastrosa perché costruita sulla rivalità: “Chi guadagna di più?”, “Chi ha più successo?”, “Chi ha ragione?”. Tutto ciò si scontra con l’idea tradizionale di maschio come punto di riferimento e sostentatore senza il quale la femmina è perduta. Sradicare idee millenarie non è facile.

Il discorso cambia se la persona che avete davanti è un beta. Lui è naturalmente incline a essere di supporto a chi vuole eccellere, accetta di buon grado un ruolo di secondo piano non perché sia incapace, ma perché ha meno spinte competitive e ambizioni diverse. Inoltre, non sente la necessità dimostrare il suo valore provvedendo al mantenimento e acquistando prestigio, piuttosto, ritiene importante essere un buon compagno di vita per chi gli sta accanto.

Il maschio beta capirà se farete tardi al lavoro o non potrete vederlo nel suo giorno libero; gioirà dei vostri successi senza invidia e vi incoraggerà nei momenti difficili. Lui non ha niente da dimostrare, quindi non ha nessun problema con una vera donna alpha.

Ecco il secondo punto nevralgico: spesso, la presunta donna alpha diventa non solo più mascolina e aggressiva, perdendo molto del fascino della femminilità, ma non di rado è anche una fastidiosa bulla maniaca del controllo o una psycho. Questo non è essere una vera alpha.

Quella davvero tale è generosa, aperta, comprensiva e diplomatica, è una leader, non un sergente istruttore. Generalmente è molto occupata e concentrata sul lavoro, ambiziosa e competitiva, ma non sente il bisogno di manipolare il prossimo, lei al massimo lo persuade; ha successo ed è sicura di sé, perciò, non avendo nulla da dimostrare, non si parla addosso ignorando l’interlocutore; infine, sa lasciarsi andare ed esprime i suoi sentimenti appieno perché non ha paura dei rifiuti, che se anche arrivassero, lei saprebbe gestirli.

Il problema è chi cerca di atteggiarsi come tale, credendo significhi essere autoritari, dispotici, cinici e noncuranti, e finisce per non piacere a nessuno. Mentre gli alpha genuini affascinano tutti, ma devono anche sapere scegliere la persona adatta a stare loro accanto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter