Mistress e sottomesso, scopri i ruoli e i giochi del piacere trasgressivo

Scopri quali sono i ruoli della Misterss e dello Slave ed in cosa consiste la sottomissione.
Mistress e sottomesso

C’è chi vive la sessualità in maniera lineare e precisa, perché si accontenta dell’atto in sé, e c’è chi invece vuole giocare con la propria sessualità in maniera non convenzionale e creativa. Per questo motivo molte persone si interessano alla pratica del BDSM (Bondage, disciplina, sottomissione e masochismo) e sono curiosi di iniziare a vivere la propria sessualità in maniera più libera, con maggiore creatività.

La pratica della sottomissione maschile vede due persone coinvolte: una mistress e uno slave (o semplicemente sottomesso).

Chi è la Mistress?

La Mistess è la donna, che con la propria posizione autoritaria riesce a dominare l’uomo, cioè lo slave. I termini in questione sono inglesi, e tradotti in italiano diventano rispettivamente padrona schiavo. L’utilizzo di questi epiteti per descrivere il ruolo ricoperto durante l’attività sessuale non è casuale, poiché nella dominazione maschile è la donna ad essere la padrona e a comandare l’uomo in ogni aspetto dell’atto sessuale (e anche oltre). Spesso la pratica della mistress non viene praticata solo strettamente nell’ambito sessuale, ma il ruolo della donna in questione può essere impersonificato anche al di fuori della camera da letto.

Chi è lo slave?

Gli slave, infatti, sono persone con un’indole precisa, tendente alla sottomissione. Per questo motivo molti uomini di questo tipo gradiscono essere sottomessi anche durante la vita quotidiana, per ampliare il proprio desiderio sessuale nei confronti della loro padrona. È tipico del BDSM di questo tipo, infatti, vedere uomini che puliscono i piatti, la casa, l’auto o i vestiti della donna, arrivando addirittura a baciarle i piedi quando cammina come forma di sottomissione totale alla sua volontà.
Tutto ciò aiuta l’uomo a perdersi nella libidine e ad ampliare enormemente il suo desiderio nei confronti della propria partner. Per alcuni può diventare una vera e propria dipendenza, poiché la posizione della donna può diventare così tanto forte da costringere l’uomo a sentirsi un suo schiavo.

A chi è rivolto?

Ovviamente non si tratta di un tipo di attività sessuale adatta a tutti, ma solo a coloro che vogliono rendere la propria vita sessuale più attiva e creativa attraverso i giochi di ruolo.
Bisogna prendere in considerazione, inoltre, che durante il gioco ci sono comunque dei limiti da rispettare, per cui può essere utile parlare apertamente con il proprio partner sessuale prima di intraprendere questo genere di attività; in questo modo si possono limitare tutte le situazioni equivoche in cui uno dei due rischia di andare troppo oltre, uscendo dal gioco e rovinando l’esperienza.

Tuttavia, se decidi di partecipare a dei giochi di ruolo di questo tipo, devi essere pronto a qualsiasi richiesta ti venga fatta. Nella sottomissione maschile la donna è l’unica padrona ed il suo volere va sempre rispettato. È proprio questo il bello del gioco, perché sottomettendosi ed umiliandosi si può accrescere enormemente il desiderio nei confronti della propria donna.

Un buono schema da seguire durante la pratica del BDSM può essere quello legato ai singoli ruoli, che include la vestizione con dei costumi adeguati al gioco (come bende, manette, calze a rete, borchie ecc…) e le regole da rispettare durante l’atto sessuale. Molte donne vogliono che l’uomo resti in silenzio durante il dominio, mentre altre bloccano completamente il proprio slave per poterne fare ciò che vogliono. L’importante è essere creativi.

Qualora volessi provare la pratica della sottomissione, ma non conoscessi alcuna persona disposta ad assecondare i tuoi bisogni, clicca qui per verificare annunci gratuiti a riguardo. Potrai incontrare la partner perfetta per certe pratiche, perché tutte le donne presenti negli annunci amano sentirsi padrone dei propri uomini.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter