Ninfomania: come scoprire se una donna è ninfomane

Scopri cos’è la ninfomania, quali sono i sintomi e chi sono le donne ninfomani. Leggi il nostro articolo sulle donne vogliose di sesso.
Ninfomania

Ninfomania: che significa?

La ninfomania è un termine coniato nel 1771 dal medico francese J.D.T. de Bienville, ma che viene usato ancora oggi per indicare una donna affetta da un’autentica ossessione nei confronti del sesso, di qualsiasi sua pratica e perfino del pensiero, quasi come una forma di dipendenza. Viene usato anche in senso più figurale per intendere, genericamente, una donna a cui piace moltissimo fare sesso.
In parole povere, si tratta di una donna completamente incapace di controllare qualsiasi impulso sessuale, ed ha il suo corrispettivo maschile nella parola satiriasi.
Insomma, è praticamente il sogno di molti uomini, anche quelli che non lo ammetterebbero: una donna disposta a fare sesso in qualsiasi momento della giornata, in qualsiasi posto e, spesso, anche con una persona qualsiasi, visto che cerca spesso rapporti occasionali e non impegni duraturi ed emotivi. Per del sesso senza impegni, intenso, e che può durare anche delle ore, il meglio che si possa trovare è una ninfomane.

Come capire se è ninfomane: studia i segnali

Il modo migliore per poter capire se si ha a che fare con una vera e propria ninfomane è osservare i segnali:

  • autoerotismo frequente, la donna ninfomane si masturba spesso, anche svariate volte in una sola giornata, talvolta in luoghi pubblici o sul lavoro;
  • fa sesso diverse volte al giorno, sia rapporti completi che non, il più delle volte con partner occasionali, appena incontrati;
  • ha una fame insaziabile, vuole sempre fare sesso, indipendentemente dal posto, dall’ora e dagli eventuali impegni della giornata;
  • pensiero costantemente e perennemente focalizzato sul sesso, in qualsiasi momento della giornata indipendentemente da ciò che si sta facendo;
  • è spesso anche dipendente dalla pornografia e dai sex toys, che siano essi più adatti ad una donna ninfomane e dominante, o una più passiva;
  • poiché è più difficile soddisfare una ninfomane piuttosto che una qualsiasi altra donna, si riconosce una dipendente dal sesso dalla sua incredibile resistenza, e dal suo desiderio di trattenersi a letto anche per ore, provando e sperimentando qualsiasi fetish e fantasia le venga in mente. Approfittane, la donna ninfomane sa essere piuttosto fantasiosa.

Come soddisfare una ninfomane

Spesso può sembrare quasi un‘impresa riuscire a soddisfare la fame insaziabile di una ninfomane, poiché queste donne sembrano avere dentro un vuoto incolmabile. Ma non è così, bisogna soprattutto capire cosa le piace di più fare, dove le piace essere toccata, e che kink possono stuzzicare al meglio la sua libido. Insomma, è necessario parlare con la ninfomane e apprendere i suoi gusti a letto è il primo modo per capire come poterla soddisfare al meglio. Successivamente, bisogna lavorare sulla propria pazienza e resistenza perché, è ovvio, lei non si accontenterà di una prestazione da 15 minuti, e forse nemmeno da 30 o 45, pertanto: lavorare sul controllo degli impulsi e dell’orgasmo.

Fortunatamente, ci sono diversi esercizi che aiutano ad allenare i muscoli del pene a trattenersi dall’eiaculare, oltre alla sempre più comune pratica dell’edging, molto eccitante e proprio basata sul dosare il piacere del partner col contagocce, torturandolo piacevolmente e rimandando l’apice anche per ore. Lavorare sulla propria resistenza è un aspetto imprescindibile, difficilmente si riuscirà a portare a termine una prestazione davvero soddisfacente per una ninfomane, soprattutto se si dura poco.

L’ultimo consiglio è: sperimentare. Provare qualsiasi cosa. Uno degli aspetti migliori delle ninfomani è che sono molto creative e libertine, non hanno paura di provare e mettere in pratica nuovi scenari, fantasie, e anche kink estremi, particolarmente trasgressivi come il BDSM. Trovare nuovi modi di stuzzicare la sua libido aiuterà certamente a saziare, almeno in parte, la fame della ninfomane. Capire se preferisca essere dominata, o dominare, sperimentare i limiti di entrambi i partner insieme e, quindi, provare nuovi tipi di piacere: solo con una ninfomane sarà davvero possibile provare tutto ciò che si può fare a letto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter