Autore Sara Fabbri :: 6 Gennaio 2015

Conquistare l'attenzione di un uomo è una fase iniziale fondamentale, che vi farà capire se ci saranno elementi utili ai fini della seduzione.

Conquistare un uomo

Grado di difficoltà: 

1.02

Conquistare un uomo non è certo cosa di poco conto, visto che entrano in gioco molte variabili che potrebbero giocare a vostro favore, ma anche distruggere in pochi secondi quello che a fatica avete costruito. L'importante è ottimizzare tempi ed energie, imparare a capire se l'uomo che vi attrae è a sua volta attratto da voi. Delle spie ci sono ed è bene conoscerle e rispondere nel modo giusto.

1) L'immortale gioco di sguardi: se vi guarda con una certa insistenza, va da sé che, come minimo, vi ha notato e lo avete colpito in modo positivo, sennò avrebbe smesso di lanciarvi occhiatine, no? Ciò che dovete fare è aggiungere un sorriso di incoraggiamento. Se non si avvicina potete provare ad approcciarlo voi. Se invece risponde al sorriso avvicinandosi, è segno che lo avete incuriosito e vuole capire se vale la pena conoscervi. Dovete rimanere calme, essere voi stesse; non cercate di piacergli a tutti i costi. Il dialogo iniziale sarà condizionato dall'ambiente e dalla situazione, ma ciò che conta è rimanere sul disimpegnato: poche domande (sennò gli mettete ansia), frasi brevi (perché la logorrea annoia), attento ascolto (possono bastare poche battute per rivelare carattere e intenzioni).

2) Un altro indizio è l'abbandono del gruppo: se lui è in compagnia di altre persone e si allontana da loro per parlare con voi, anche per poco, e magari a più riprese, evidentemente è più preso da voi che da loro. Anche in questo caso la conversazione deve essere serena, equilibrata e vigile; in più, dopo qualche minuto, prima che lo faccia lui, tirate in ballo il gruppo abbandonato, con un piccolo sbilanciamento, ad esempio: "I tuoi amici sentiranno la tua mancanza", lui potrebbe rispondere qualcosa come "Ma io non sento la loro". Una frase simile è una piccola vittoria, è una ammissione di interesse: vi ha notato, vi ha testato e l'esito è positivo.

3) Molto probabilmente è attratto da voi se la sua attenzione nei vostri confronti mentre parlate è totale e non si mette a guardarsi in giro, o a controllare il telefono o l'orologio. Dovete ricambiare: dategli la vostra totale attenzione e mantenete l'andamento rilassato della conversazione.

4) Se cerca il contatto fisico, ammesso che lo faccia con riguardo, è un ottimo segno. Non ritiratevi, se vi sfiora la mano lasciatela lì dov'è. Se proprio la cosa vi emoziona, allontanatevi facendo un gesto naturale, come sistemarvi i capelli, e poi siate voi a toccarlo, poggiandogli una mano sulla spalla o sul braccio per un breve istante, in modo che capisca che il vostro non era un rifiuto, ma solo imbarazzo.

5) Il congedo è importante. Se prima di andarvene vi chiede un qualunque recapito, sta quanto meno valutando la possibilità di ricontattarvi. Ovviamente dategli il numero, ma non pensate nemmeno di fargli domande del tipo: "Allora quando ci sentiamo?". È la prova finale, se gli interessate, chiamerà.

La seduzione è un'arte da non sprecare per le cause perse. Se vi rendete conto che non ci sono indizi del suo interesse per voi, cambiate obiettivo, anche perché non c'è niente di meglio per allontanare un uomo che la disperazione e l'insistenza. Se non gli piacete, avanti il prossimo!

Facebook Comments Box